LA TERAPIA DEL....

«Se ti avessi tra le mani ti metterei piegata sulle mie ginocchia,
con il culo all’aria, per prenderti a sculacciate fino a far diventare
rosse le tue natiche. Sei odiosa!» dice lui.
«Provaci, vediamo se ci riesci. Sono già eccitata! Stronzo!»
risponde lei....
Dopo diversi scambi di battute al vetriolo, Lucrezia e Igor arrivano a un compromesso.
«Igor, mi manchi da morire, voglio perdermi tra le tue labbra e
non solo….» la sua voce è sensuale.
“Io l’ammazzo, giuro che l’ammazzo!” Ma i suoi ormoni lo
contraddicono, festeggiano, fanno saltare il tappo da una bottiglia
di spumante. Le briose bollicine entrano veloci in circolo,
eccitando il corpo, la mente e il cuore di Igor.


A.G. Monachesi Psicoterapeuta Scrittrice
Dal liro "La terapia del bastardo di razza" di A. G. Monachesi
Ordinabile in qualsiasi libreria E-Book
www.phasar.net/catalogo/libro/la-terapia-del-bastardo-di-razza

Commenti

Post popolari in questo blog

BUONANOTTE! ANGELI DELLA NOTTE!

BUONANOTTE! DESTINO!