LA TERAPIA DEL BASTARDO DI RAZZA

Intervista all'autrice. A. G. MONACHESI

La terapia del bastardo di razza. Tra voci e visioni, tacchi a spillo e punte di piacere, un racconto psicologico, tinto di giallo, che investiga e scopre: gambe e paure, corpo e passato, erotismo e coraggio.
Lucrezia Servapicco, una donna misteriosa, contatta il Dott. Igor Brioschi Psicologo, dallo sguardo intrigante, per i suoi attacchi d'ansia deleteri per il particolare lavoro che svolge. Tra i due nasce un'attrazione: passionale, ...erotica, travolgente. Ma un dramma nella vita della donna, una promessa fatta e una pistola li potranno unire o separare per sempre.

PERCHE' HAI SCRITTO QUESTO LIBRO?

La terapia del bastardo di razza è un libro nato dalla mia passione e professione- Psicoterapeuta- per tutto ciò che riguarda l'animo umano, i suoi sentimenti, i conflitti, l'amore e le passioni istintuali che navigano dentro di noi a volte in un mare calmo, altre in un mare in tempesta. Senza tralasciare i segreti anniversari del nostro cuore.

CHE COSA VOLEVI DIRE AI LETTORI CON IL TUO ROMANZO?

La terapia del bastardo di razza è un libro adatto ad ogni lettore che voglia innamorarsi di quei personaggi e lasciarsi trasportare attraverso la loro storia nel loro mondo per ritrovare i pezzi della nostra vita e per poter sognare perhè no, una vita diversa dalla nostra.

QUAL'E' LA COSA CHE TI HA COLPITO DI PIU' NEL REALIZZARE IL TUO LIBRO?

I personaggi perchè sono veri e coinvolgenti nell'esternare le proprie emozioni.
 

Commenti

Post popolari in questo blog

BUONANOTTE! ANGELI DELLA NOTTE!

BUONANOTTE! DESTINO!