PHILOFOBIA

"Lo amo e sono riamata ma ho paura che mi lasci e la paura di soffrire è più forte di me per questo ho chiuso la relazione."
Luisa

La paziente ha sviluppato nel tempo la paura di amare o philofobia....
Dopo la fine di una storia tutti noi abbiamo paura a ricominciarne un'altra, ma questo problema viene, presto, superato.
La persona philofobica soffre profondamente per questa condizione che in alcuni casi può diventare un vero disturbo d'ansia. In presenza dell'instaurarsi di un rapporto vero d'amore compaiono sintomi quali , dispnea, sudore eccessivo, nausea, tachicardia, agitazione e altri sintomi tipici dell'ansia. Per difendersi si privilegiano relazioni impossibili, nelle quali si è quasi sicuri che il partner non si innamorerà mai di noi, e se questo dovesse accadere, si cercano di difetti inesistenti per giustificare la scelta di chiudere la relazione.


 Dott.ssa A. G. Monachesi Psicoterapeuta

"La terapia del bastardo di razza" di A. G. Monachesi  Phasar Edizioni
Ordinabile in qualsiasi libreria.
www.phasar.net/catalogo/libro/la-terapia-del-bastardo-di-razza

Commenti

Post popolari in questo blog

BUONANOTTE! ANGELI DELLA NOTTE!

BUONANOTTE! DESTINO!