LUNA


Lucrezia sente una minaccia avvicinarsi, un velo di nebbia copre i suoi occhi castani, impedendole la visuale. E' stordita, impaurita, le manca il fiato, allunga una mano e si appoggia l bordo del lavandino. Dopo qualche minuto che le sembra interminabile, vede di nuovo. Un urlo agghiacciante esce dalla sua bocca si prende la testa tra le mani, mentre fissa lo specchio ipnotizzata. Sulla superficie appare una parola scritta col sangue ripetuta più volte: LUNA. Un acuto dolore al ...braccio destro, le fa arrotolare la manica un tatuaggio compare sulla pelle: una piccola maschera rosa. Lo sguardo è fisso su di lei e un senso di tristezza le attanaglia il cuore. Un attimo dopo lo specchio brilla come non mai e al braccio non ha nulla di anomalo. Tutto è scomparso.
Dal libro"La terapia del bastardo di razza" di A. G. Monachesi
Phasar Edizioni - Ordinabile in qualsiasi libreria - E-Book
www.phasar.net/catalogo/libro/la-terapia-del-bastardo-di-razza

Commenti

Post popolari in questo blog

BUONANOTTE! ANGELI DELLA NOTTE!

BUONANOTTE! DESTINO!