L'ALTRA DONNA


La porta d'ingresso del ristorante si apre, entra una dona elegante seguita dal suo uomo che si dirige verso il cameriere.
<<Vorrei un tavolo per due, grazie.>>
<<Subito signore vi accompagno.>>...
Al suono di quella voce Lucrezia sente un tuffo al cuore, percepisce più che vedere. Si sposta sulla sedia, si gira.
<<Igor!>> esclama da sé.
Igor ha l'aria sfrontata capelli scarmigliati, camicia nera aperta sul collo, completo canna di fucile.
Il viso di Lucrezia cambia espressione, i suoi occhi diventano più seri e le labbra si piegano in una smorfia di disappunto.


Dal libro "La terapia del bastardo di razza" di A. G. Monachesi
Phasar Edizioni - Ordinabile in qualsiasi libreria - E-Book
www.phasar.net/catal…/libro/la-terapia-del-bastardo-di-razza

Commenti

Post popolari in questo blog

BUONANOTTE! ANGELI DELLA NOTTE!

BUONANOTTE! DESTINO!