UOMO? NO! UN ASINO

Ho conosciuto un uomo, simpatico, gentile. Siamo usciti insieme una sera e siamo andati in un ristorante. Ho pensato tra me, però è anche cavaliere, mi ha invitato a cena fuori, ci frequentavamo da neanche due settimane.
Abbiamo mangiato e conversato piacevolmente. Alla fine della cena è arrivato il cameriere con il conto. Qui è cascato l'asino o meglio il gentiluomo. Ha fatto una divisione minuziosa di quello che avevo mangiato io e di quello che aveva ingoiato lui. Ovviamente ha fatto pagare a me, la mia parte.
Marta

Uomo e donna con pranzo al ristorante  Archivio Fotografico - 7362082

Quello che hai raccontato è veramente odioso. Se non l'hai già mollato, ti consiglio prima di farlo di invitarlo tu a cena in un ristorante, dove magari ogni tanto vai. Mettiti d'accordo con un cameriere e ordina prima, ciò che vuoi mangiare quella sera.
Quando siete seduti attorno al tavolo, ti rivolgi a lui dicendogli:
"Mi sono permessa di ordinare io anche per te, spero non ti dispiaccia" e fai arrivare le pietanze. Per te, piatti succulenti, per lui spaghetti olio e parmigiano, un uovo sodo su un plateau dì insalata variopinta, una mela, niente dolce. Dimenticavo un bicchiere di acqua liscia. Poi con un sorriso che arriva ai lati della tua bocca gli dici "Caro, spero di averti fatto felice, non volevo fare spendere a te, tanti soldi, dato che ciò che mangi lo paghi tu." Saldi  la tua parte ti alzi e te ne vai.
LA PERFIDA SIRIA

A.G. Monachesi Psicoterapeuta Scrittrice
La terapia del bastardo di razza" di A. G. Monachesi
Phasar Edizioni ...
Ordinabile in qualsiasi libreria
www.phasar.net/catal…/libro/la-terapia-del-bastardo-di-razza

Commenti

Post popolari in questo blog

BUONANOTTE! ANGELI DELLA NOTTE!

BUONANOTTE! DESTINO!